Perché il mercato immobiliare a Milano rischia il CRACK?

 
Il mercato immobiliare a Milano, sta subendo un forte rallentamento a dircelo è Nomisma, le vendite sono in netto calo e si arriva a toccare il 20% in meno nell’ultimo anno a Milano.
Il prezzo delle case però non diminuisce ma al contrario aumenta anche esso in proporzione. Ciò significa che i potenziali clienti disposti a comprare una casa oggi diminuiscono e i proprietari degli appartamenti aumentano il costo della casa. Apparentemente questa insolita circostanza potrebbe risultare contraddittoria ma vediamo cosa blocca il mercato immobiliare a Milano.

Il primo responsabile di tale situazione è sicuramente l’aumento dei tassi di interesse voluto dalla BCE a settembre si è toccato il 4,5%. Le rate dei mutui schizzano alle stelle divenendo insostenibili.
Si aggiunga a questo il calo degli stipendi del 7%, mentre il costo della vita a Milano sale rapidamente rispetto al resto dell’Italia, gli stipendi non aumentano proporzionalmente, rendendo di difficile accesso un mutuo. Anche l’acquisto di immobili di piccole dimensioni, per poterli dare in affitto, è in calo. Bisogna sempre ricordarsi che è necessario adeguarsi alle regole del mercato che si basa sulla domanda e sull’offerta. Se gli appartamenti non calano il loro prezzo per adeguarsi ai nuovi interessi bancari, probabilmente il freno al mercato immobiliare continuerà a vantaggio del mercato degli affitti.
In conseguenza a ciò le persone scelgono di affittare piuttosto che comprare incentivando il mercato degli affitti a Milano, che sembra decollare, infatti le case da affittare sono sempre meno e diventa difficile reperirle.
Il calo delle transazioni immobiliari sembra non interessare o interessare meno la categoria degli immobili definiti Prime che procedere senza grandi freni.
Per quanto possa aver subito una battuta di arresto il mercato immobiliare italiano resta comunque stabile, a dirlo è sempre Nomisma, cosa che invece non si può dire accada nel resto del mondo: il mercato cinese ha visto il fallimento dei grandi colossi delle costruzioni e in Inghilterra il valore delle case è letteralmente crollato.
Sempre secondo Nomisma, bisognerà aspettare ancora 1 anno per capire se si va verso una recessione o un semplice ristagno.
Il mercato immobiliare italiano è fortemente legato ad un approccio culturale fatto di dinamiche familiari e patrimoniali, ciò ne rallenta gli eventuali effetti negativi che si possono osservare in altri paesi più reattivi del nostro.

Detto questo, come Agente Immobiliare a Milano da più di 25 anni, osservo oscillazioni del mercato e ritengo che i seguenti consigli possano esservi d’aiuto se avete deciso di investire nel settore immobiliare.

Quindi è meglio comprare o affittare casa a Milano?

Bisogna tenere conto del fatto che comprando oggi anche una casa di passaggio e non definitiva, può risultare complicato, in quanto le rate dei mutui sono alte ma questo non deve scoraggiare, infatti i mutui è probabile che scenderanno e se si sceglie un mutuo variabile probabilmente la rata presto calerà abbattendo il costo del mutuo. Se si decide di fare un mutuo a tasso fisso sarà sempre possibile rinegoziarlo.

Dove Comprare a Milano?

Ci sono delle zone a Milano che in questo momento sono in forte crescita, hanno un notevole appeal. Sono delle zone periferiche che stanno ottenendo una rivalutazione nella loro totalità. Stanno abbattendo capannoni, nascono nuove strutture come palazzi ad uso abitativo e strutture ricettive. Sicuramente andare a comprare in una zona in forte espansione, presumibilmente in una fase di riallineamento del mercato, il mio acquisto non perderà il suo valore mantenendolo stabile.
Se invece desidero comprare in una zona che ha già concluso il suo processo di espansione il costo elevato di acquisto attuale potrebbe non mantenersi stabile, considerando che l’abbassamento del mercato immobiliare è un fenomeno che sta coinvolgendo tutto il mondo. In tale situazioni se il mio immobile non ha grosse particolarità che lo rendono unico, avrò delle difficoltà ad ottenere un guadagno nel momento in cui andrò a rivenderlo.

È meglio Affittare una casa a Milano?

Se affitto per un anno o due, ha sicuramente senso affittare. Se invece desidero affittare una casa per viverci a tempo indefinito, i prezzi degli affitti sono così elevanti da consentirmi di pagare con la medesima cifra una rata di mutuo.

Quali sono le soluzioni che ti offro?

Grazie all’uso del mio Piano Marketing che si sviluppa in 7 azioni utilizzate con successo oramai da decenni in Canada e negli Usa, consento ai miei cliente di diminuire i tempi di vendita degli immobili.
Gli immobili che restano sul mercato per molto tempo perdono l’attrattiva, senza contare che possono divenire un costo elevato di mantenimento da parte del venditore, se l’immobile è vuoto. Con il mio Piano Marketing accelero in maniere esponenziale la vendita, consentendoti di vendere prima e meglio il tuo appartamento rispetto al tuo vicino di casa che ha un immobile in vendita simile al tuo.
Se desideri avere maggiori informazioni sul mio Piano Marketing puoi visitare il mio sito o contattarmi per una valutazione del tuo immobile.

 

Lascia un commento